Proprietà antidiabetogena della Banaba

Diabete e Banaba
Condividi

La Banana è un alberto originario del sud-est asiatico, si tratta di una pianta appartenente alla famiglia delle Lythraceae che cresce spontaneamente nelle Filippine, Malesia, Indonesia, Tailandia, Taiwan ma è molto diffusa anche in Australia e sulle coste del Pacifico. La medicina tradizionale dei luoghi di origine, ne ha promosso l’utilizzo delle foglie per il trattamento dell’obesità e delle condizioni iperglicemiche.

Le foglie della Banaba (Lagerstroemia speciosa)  sono state tradizionalmente utilizzate per il trattamento del diabete e per le problematiche a livello renale. Dal 1990, la popolarità di questa pianta ha suscitato interesse in molti scienziati di tutto il modo. Da allora, i ricercatori hanno condotto numerosi studi che costantemente confermato l’attività antidiabetica di Banaba. Gli scienziati hanno identificato diverse componenti della Banaba di essere responsabile dell’attività antidiabetogena in quanto grazie all’acido corosolico contenuto nelle foglie si comporta come l’insulina rilasciata dal pancreas.
Per il dettaglio degli studi scientifici, vi rimandiamo alla bibliografia in calce all’articolo.

Le ricerche scientifiche hanno quindi mostrando un’azione ipoglicemizzante dell’estratto delle foglie di Banaba. Il principio attivo a cui vengono attribuite tali proprietà ipoglicemizzanti è l’acido corosolico, che rivela un meccanismo d’azione insulino-simile tanto da far attribuire il nome di fito-insulina all’acido corosolico.

La fame e il desiderio di cibo è stimolato dalle fluttuazioni dei livelli di zucchero nel sangue, per questo motivo se i livelli glicemici vengono regolati correttamente, si può ipotizzare un miglior controllo dell’alimentazione, che risulterà utile anche per promuovere la perdita di peso.

Nel mondo occidentale e industrializzato il sovrappeso riguarda quasi la metà della popolazione, e l’Italia non fa eccezione: circa il 44% degli Italiani è in sovrappeso, e addirittura il 10% è obeso. Le cause dell’obesità sono molteplici e le più comuni sono la maggiore disponibilità del cibo, una diminuzione dell’attività fisica, quindi una maggiore sedentarietà.

L’utilizzo di integratori alimentari naturali che contengono ad esempio la Banaba possono esserre utili per tenere sotto controllo il livello di glicemia del sangue, per ridurre i rischi legati al sovrappeso e per tenere sotto controllo i peso. E’ importante comunque ricordare che occorre anche migliorare lo stile di vita. Bisognerebbe adottare un’alimentazione corretta e bilanciata e praticare un’attività fisica costante, anche semplicemente lunghe e piacevoli passeggiate quotidiane.

Possiamo concludere dicendo che la Banaba trova il suo utilizzo principale per il controllo del tasso glicemico nel sangue, che si è rivelata utile anche per combattere l’obesità e il sovrappeso, e per contrastare la fame nervosa dovuta a fluttuazione della glicemia, nonché per migliorare l’assetto lipidico generale.

Ricerche scientifiche:

  • Liu F, Kim J, Li Y. et al., An extract of Lagerstroemia speciosa L has insulin-like glucose uptake- stimulatory and adipocyte differentiation-inhibitory activities in 3T3-L1 cells., J Nutr. 2001 Sep; 131, (9): 2242-7.
  • Klein G, Kim J, Himmeldirk K. et al., Antidiabetes and Anti-obesity Activity of Lagerstroemia speciosa., Evid Based Complement Alternat Med. 2007 Dec; 4 (4): 401-7.
6) Subash-Babu P, Alshatwi Alii AA, Ignacimuthu S. , Beneficial Antioxidative and Antiperoxidative Effect of Cinna-maldehyde Protect Streptozotocin-Induced Pancreatic Damage in Wistar Rats., Biomol Ther (Seoul). 2014 Jan; 22 (1): 47-54.

Condividi

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookie tecnici e di navigazione per migliorare l'esperienza di navigazione.