Candidosi: cause e rimedi naturali

candida albicans
Condividi

Che cos’è la candidosi?

Stile di vita frenetico, sedentarietà, fumo da sigaretta, eccessivo uso di zuccheri nella dieta, l’utilizzo di cure antibiotiche ripetute, sono fattori che mettono a rischio l’ecosistema intestinale che è in simbiosi con il sistema immunitario.
Le infezioni da lieviti come la Candida e le sue recidive si presentano più facilmente quando la buona flora intestinale in batteri buoni come bifidi e lattobacilli sono indeboliti, favorendo la proliferazione di questo fungo.
Le sostanze di rifiuto rilasciate dal metabolismo della Candida sono tossine che se eccedenti alla capacità del nostro organismo di essere eliminate per via epatica, entrando nel circolo sanguigno possono sviluppare un ventaglio di sintomatologie più o meno accentuate. Questa infezione è molto più comune nella donna a livello vaginale, perché è sintomatica, ma si può presentare anche nell’ uomo perché molto contagiosa se non ci sono buone norme igieniche.

Principali sintomi della candida intestinale

– Gonfiore addominale, soprattutto al termine dei pasti;
– Gas intestinali e meteorismo;
– Tensione addominale;
– Dolori o coliche addominali, accompagnati da problemi digestivi e da stipsi o al contrario, diarrea;
– Intestino irritabile;
– Stanchezza cronica ansia e depressione.
– Voglia ingiustificata di cibi come pane, pasta e dolci;

Alimentazione da seguire

Contrastare la proliferazione della candida è possibile anche a tavola evitando principalmente alcuni cibi.

Alimenti da Evitare

Alimenti Consigliati

– lieviti ( farine lievitate) – pesce
– frutta – uova
– bevande zuccherate – carne magra
– alcolici – riso integrale
– cibi affumicati – verdure
– formaggi a pasta dura – olio di oliva
– arachidi – aglio
– aceto – curcuma
– pane

Rimedi naturali e integratori alimentari

In natura esistono piante medicinali che possono aiutare l’organismo a contrastare l’infezione da Candida. Ai rimedi naturali va comunque associata un’alimentazione sana e uno stile di vita attivo. Esistono integratori alimentari che sfruttano i principi attivi di piante medicinali in oli essenziali che, senza provocare effetti indesiderati, agiscono sull’infezione da candida con azioni battericide, antifungine e antivirali senza alterare la flora intestinale.

Le piante principali utilizzate a tale scopo sono:

– Semi di Aneto

Anethum graveolens

Anethum graveolens

Risultano molto utili per coliche, flatulenza, dispepsia e problemi digestivi, riducendo i livelli di colesterolo e trigliceridi. In ginecologia agiscono positivamente su micosi e sono attivi sulla candida, stimolando la diuresi, con un’azione tonico digestiva in caso di insufficienza biliare.

[Sahib AS, Mohammmed IH, Sloo SA., Antigiardial effect of Anethum graveolens aqueous extract in children., J Intercut Ethnopharmacol. 2014 Jul-Sept;3(3) :109-12- doi: 10.5455/Jice.20140523104104. Epub 2014 May 25. PubMed PMID: 26401357; Pub Med Central PMCID: PMc4566671.]

– Aglio

Allium sativum L.

Allium sativum L.

Da sempre si è rivelato un efficace antimicotico naturale ad ampio spettro. La sua specificità è rivolta soprattutto verso la Candida albicans. L’alicina è il principio attivo contenuto nei semi dell’aglio fresco che esplica anche una attività antibatterica contro gram+ e gram- (colonie di E.coli multiresistenti ai farmaci) e nematocida contro parassiti intestinali come Entameba histoytica, la Giardia lambia e l’enteroblus vermicularis-ossiuri.
[Ankri, S, Mirelman D (1999)., Antimicrobial properties of allicin from garlic., Microbes Infect 2 (2): 125-9. DOI: 10.1016/S 1286-4579(99)80003-3. PMID 10594976.]

Plus Nutre consiglia l’utilizzo di FUDO.
I principi attivi presenti in FUDO, svolgono un’azione antisettica, riducendo il carico tossinico, indebolendo la flora patogena, permettono la riattivazione dell’eubiosi intestinale favorendo il ripristino delle nostre difese immunitarie.

Condividi

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookie tecnici e di navigazione per migliorare l'esperienza di navigazione.